ENG  ITA
indietro

Il profumo diventa arte e racconta i ricordi

Per scoprirlo basta aggirarsi per gli stand della stazione Leopolda, (sabato 12 e domenica 13 settembre aperti al pubblico) dove si sono dati appuntamento alcuni dei più interessanti nasi del panorama internazionale, nasi che scelgono di raccontare sogni e realtà attraverso creazioni olfattive, sfuggendo a logiche solo commerciali.

Come fa la sorprendente pugliese Gabriella Chieffo che ha messo tra le fragranze anche “Il ragù” dove non si parla di sugo, ovviamente, ma di quella sensazione che si prova a una cena in famiglia , l’accoglienza, l’intimità raccontate con arancio, pepe rosa, pepe nero, cardamomo fino ad arrivare al patchouli. Ogni fragranza è un viaggio mentale, la ricerca di un odore da indossare e nel quale ritrovarsi...

lastampa.it